Siete qui:>>>>>>Meningite in Toscana: facciamo chiarezza!

Meningite in Toscana: facciamo chiarezza!

Alcuni potenziali clienti ci hanno chiesto se la situazione in Toscana fosse così terribile come veniva descritta dei media. Pare addirittura che alcune autorità scolastiche abbiano sconsigliato di venire in gita in Toscana e gli operatori del turismo sono ovviamente preoccupati visto che la stagione è appena iniziata. E’ davvero pericoloso venire in Toscana? Lo scenario disegnato da certi giornali è inquietante: se non abitassi io stessa in questa splendida regione, mi verrebbe da pensare che sia in atto una vera e propria epidemia di meningite con la popolazione che assalta le Asl e gli ospedali, con le discoteche deserte per paura del contagio e altri scenari apocalittici. Allora dobbiamo proprio dirvelo: niente di tutto ciò!!! Non siamo certo medici, ma basterebbe informarsi meglio consultando una fonte più attendibile, per rendersi conto che i giornalisti, sempre alla ricerca del titolo che fa vendere di più, hanno ingigantito la questione. E di parecchio. Basta consultare il sito www.epicentro.iss.it  (cioè il portale dell’epidemiologia per la sanità pubblica a cura del Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute). Nel 2015 i casi in Toscana sono stati 31 (su quasi 4 milioni di abitanti). Se leggete la circolare della Ministra Lorenzin vi accorgerete come le sue parole sono state arbitrariamente stravolte. Nella circolare non viene assolutamente sconsigliato di recarsi in viaggio in Toscana, piuttosto  si afferma che “in considerazione della situazione epidemiologica attuale, non si ritiene opportuno fornire indicazioni particolari a coloro che si recano per viaggi occasionali (lavoro o turismo) nelle aree maggiormente interessate dall’aumento dei casi (Azienda Usl Toscana Centro).” Quindi se state pensando di venire in Toscana e avete un pò di timore, informatevi, ma informatevi da fonti attendibili! Noi vi aspettiamo come sempre per farvi conoscere le meraviglie di questa terra!

By | 2016-03-15T00:00:00+00:00 marzo 15th, 2016|Firenze news|0 Comments


By browsing the site you accept the use of cookies. Informations

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close