Siete qui:>>>>>>I cinque giardini più belli di Firenze!

I cinque giardini più belli di Firenze!

Quale miglior periodo di questo per visitare i giardini di Firenze? Abbiamo stilato una classifica personale dei cinque giardini fiorentini da non perdere: Al primo posto, un giardino eccezionale per i colori, la posizione e la vista che regala sulla città, il Giardino Bardini! Così chiamato dal nome del suo proprietario all’inizio del ‘900, l’antiquario Stefano Bardini, si trova in Via de’Bardi 1/R, in Oltrarno e si estende dal Piazzale Michelangelo fino all’Arno sfruttando il dolce pendio della collina e offrendo ai visitatori una vista mozzafiato su Firenze! Salite la bella scala barocca e la città sarà ai vostri piedi! Da non perdere il suggestivo pergolato di glicine e il teatro verde nella parte bassa del giardino! Secondo classificato il Giardino di Boboli! Anche questo giardino si trova in Oltrarno, dietro Palazzo Pitti. Costruito per volere dei Medici a partire dal ‘500, è stato d’ispirazione per molti altri giardini europei, incluso quello di Versailles! Statue, fontane e grotte rendono questo luogo un vero e proprio museo all’aria aperta nel quale immaginare facilmente i membri della famiglia Medici passeggiare e oziare all’ombra dei suoi lecci ed osservare la città dal piccolo giardino del Cavaliere ricco di rose rampicanti e peonie….Indossate scarpe comode e percorrete i 33 ettari del giardino in lungo e in largo senza perdervi la celebre e ‘magica’ Grotta del Buontalenti, un capolavoro di ingegno e creatività! Terzo posto per il Giardino delle Rose, un autentico gioiello da scoprire assolutamente durante la vostra visita a Firenze! Si trova sotto il Piazzale Michelangelo  e fu realizzato nel 1865 da Giuseppe Poggi a cui si deve anche il Piazzale soprastante. Ritagliatevi un pò di tempo per oziare su una delle panchine o sul prato di questo giardino, magari in compagnia di un buon libro e della vista meravigliosa su Firenze! Potrete ammirare ben 350 varietà diverse di rose e un piccolo Giardino Giapponese. Da non perdere le sculture dell’artista belga Jean-Michel Folon che dal 2011 arricchiscono ulteriormente questo luogo davvero bucolico! Quarto posto per il Giardino dell’Iris, nato nel 1954 per ospitare un concorso annuale per la migliore varietà di iris, concorso che tutt’oggi si ripete annualmente.  Amatissimo dai fiorentini (l’iris è il simbolo di Firenze) è aperto soltanto in occasione della fioritura di questo fiore, quest’anno dal 25 aprile al 20 maggio. E’ davvero straordinario passeggiare fra le oltre 100 varietà di iris presenti! Una curiosità: un premio speciale  viene assegnato alla varietà di colore rosso che più si avvicina a quello dell’Iris nello stemma della città! Il Giardino Torrigiani si merita sicuramente il quinto posto della classifica dei giardini più belli di Firenze! Nascosto nel centro di Firenze e per questo unico nel suo genere, si tratta di un giardino in stile romantico e ricco di riferimenti al mondo della massoneria della quale faceva parte il marchese Pietro Torrigiani. E’ anche un orto botanico in quanto ricchissimo dal punto di vista delle specie arboree tra le quali ginko biloba, sequoie, cedri del Libano e platani di dimensioni eccezionali.  Non mancate di visitare il “torrino” in stile neogotico alto 22 metri che allude allo stemma di famiglia e la cui terrazza veniva utilizzata per l’osservazione del cielo.   Guided Tours of Florence organizza visite guidate dei vari giardini di Firenze. Durante i nostri tour dei giardini scoprirete non solo la storia di questi luoghi meravigliosi, ma anche le storie di chi ha passeggiato in questi giardini e gli aneddoti curiosi legati alle piante e ai fiori che vi si possono ammirare! Contattateci per maggiori informazioni su disponibilità e costi!

By | 2016-04-04T00:00:00+00:00 aprile 4th, 2016|Guided info|0 Comments


By browsing the site you accept the use of cookies. Informations

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close